Blog - Incontrare Dio

I Cercatori di Dio
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

I Cercatori di Dio
Lettura Cristiana
Informazioni
I Cercatori di Dio

I Cercatori di Dio


Lettura Cristiana
Traduzione - Traslation - Tradução
Traduzione - Traslation - Tradução - Traduction
Title
Vai ai contenuti
Menù
Blog
Come funziona
Informazioni
Registrazione
Informazioni
Lettura Cristiana
Lettura Cristiana
Informazioni
Menù
Registrazione

App
Menù
Lettura Cristiana
Informazioni
Registrazione

Importa
Down

Un abbraccio a tutti gli “sfigati”

Incontrare Dio
Pubblicato in Politica · 20 Marzo 2019
Tags: CatoliciPolitica
Quest’appellativo diretto a noi cattolici, ce l’ha affibbiato un politico la scorsa settimana.
Certo, per alcuni partiti, lo eravamo anche prima, solo che nei tempi elettorali venivamo relegati al  “parco buoi” che danno voti, stando zitti.
E sì, perché noi non possiamo promuovere, i cosiddetti “valori non negoziabili” cioè: vita, famiglia, sussidiarietà, conquiste etiche, ecc., né tanto meno parlarne, perché altrimenti veniamo tacciati come “oscurantisti”. Sì, perché gli “illuminati” sono loro. Di solito, fanno riferimento al “medioevo”, cavalcando una fake news costruita ad hoc da certe correnti.
Ma è proprio così? Non credo proprio!
Desidero ricordare che il medioevo è stato, e non solo per noi cattolici, un periodo storico luminoso e illuminato. Infatti, le più grandi scoperte sono avvenute in questo periodo, e tutti noi ancora oggi, ci appoggiamo su di esse. E, neanche farlo apposta, gli inventori sono stati fior fior di cattolici. Ecco alcuni esempi.
Se non ci fossero stati gli amanuensi che ricopiavano e conservavano i testi antichi, oggi saremmo più poveri culturalmente, ma tutte queste opere sono nate nei monasteri, a dispetto del cosiddetto “periodo di mezzo, culturalmente buio” descritto così bene da Umberto Eco!
Forse non tutti sanno che, proprio in questo “periodo oscuro”, i monaci benedettini hanno inventato l’orologio meccanico, per favorire i tempi di preghiera della loro Regola. Fino a quel momento (siamo all’incirca nell’anno Mille) nessuna società era riuscita a misurare, in modo soddisfacente, lo scorrere del tempo. Da notare che questa scoperta è alla base della meccanica moderna. E non solo.
La famosa “acqua corrente” delle grandi opere d’ingegneria romana, distrutta dai Barbari con le loro invasioni, fu ripresa, anche con opere d’ingegneria civile dai monaci nei cosiddetti “monasteri bui”, partendo dal recupero delle antichità classiche. Su quest’argomento si potrebbe parlare per delle ore, ma chi è abituato a vivere nel “buio” non sarebbe un grado di scorgere la “luce”, neanche di fronte all’evidenza.
Le cose inventate o scoperte, o il contributo alla scienza che i religiosi o semplici credenti, hanno dato sono incalcolabili. Se qualcuno vuole togliersi lo sfizio gli suggerisco di leggere il Dizionario elementare della civiltà cattolica, Scoperte – Conquiste – Traguardi (vedi qui), sono 570 pagine, ma non esaustive, del ruolo della cristianità a favore dell’umanità.
Certo, chi collega al Medioevo solo tenebre, miserie, ignoranza e superstizioni non può pensare alle cattedrali, alle opere letterarie esempio la Divina Commedia, allo sviluppo nel campo della tecnologia e dell’arte battezzata poi “gotica” cioè rozza, barbara!
Non essere a conoscenza, almeno in minima parte, di quanto oggi ancora ci appoggiamo alle scoperte e invenzioni del Medio Evo, indica una malafede o un’ignoranza.
D’altra parte chi ci ha chiamati “sfigati” dovrebbe spiegarci il bacio che ha dato all’ampolla contenente il sangue di san Gennaro (vedi qui), forse è uno “sfigato” pure lui, nascosto sotto mentite spoglie?
Quindi, prima di parlare, verifichiamo se siamo “collegati” per non dire un sacco di castronerie!


Nessun commento



Responsabile don Fabrizio Maniezzo

Responsabile don Fabrizio Maniezzo
Responsabile don Fabrizio Maniezzo
Responsabile don Fabrizio Maniezzo
App
Responsabile don Fabrizio Maniezzo
Rapid Privacy Policy
Torna ai contenuti