L’importanza della Parola di Dio - Incontrare Dio

I Cercatori di Dio
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

I Cercatori di Dio
Lettura Cristiana
Informazioni
I Cercatori di Dio

I Cercatori di Dio


Lettura Cristiana
Traduzione - Traslation - Tradução
Traduzione - Traslation - Tradução - Traduction
Title
Vai ai contenuti
Menù
Blog
Come funziona
Informazioni
Registrazione
Informazioni
Lettura Cristiana
Lettura Cristiana
Informazioni
Menù
Registrazione

App
Menù
Lettura Cristiana
Informazioni
Registrazione

Importa
Down
L’importanza della Parola di Dio
Dobbiamo incontrare una persona importante? Ci  prepariamo cercando di  formulare  al  meglio  il
nostro pensiero e memorizzarlo.
Quest’atteggiamento lo assumiamo con le personalità di questo mondo, ma a volte anche con Dio, quando riconosciamo l’importanza che egli ha. Certo, se abbiamo familiarità, è più facile perché siamo fiduciosi, crediamo che lui ci comprenderà fino in fondo.
Se poi è una persona autorevole che ci vuole parlare siamo pieni di timore,  perché  non sappiam  se parlerà  a nostro  favore
oppure no. Invece, se è Dio a parlarci, il nostro atteggiamento è totalmente diverso, perché intuiamo che Dio vuole solo il nostro bene e, se abbiamo un po’ di fede, il “timore” nei suoi confronti, si trasforma in rispetto e attenzione; ma per aumentare la nostra fiducia-fede in Dio dobbiamo lasciarci coinvolgere dalla forza della sua parola, permettendo a essa di influenzare e modellare la nostra vita.
Pertanto, il nostro pregare non può essere un monologo ininterrotto, come se Dio assecondasse più volentieri il nostro volere. Dobbiamo imparare a curare l’ascolto della sua parola, per non dare più importanza a noi stessi che a Dio; ma non solo, quando parliamo di lui agli altri con ragionamenti ricercati, possiamo ricavare anche delle soddisfazioni, recondite o palesi, e così facendo, abbiamo già ricevuto la nostra “gloria” senza che Dio ci ascolti!
Dio ci parla attraverso le Scritture, certo potrebbe anche farlo direttamente, ma se ha scelto questa modalità, è per il nostro maggior bene e, quando Dio parla, dice le cose in modo così perfetto, chiaro e compiuto che ogni altra parola è superflua.
Allora, qualcuno potrebbe obiettare, perché si fanno le prediche?  Le “spiegazioni” non dovrebbero riguardare la Parola di Dio – che non ne ha bisogno –, ma la sua applicazione. Dio, infatti, parla in modo così ineguagliabile ed esauriente che la nostra unica risposta dovrebbe essere un silenzio di meditazione, su come applicare la sua parola nella nostra vita.
La preghiera è liberatoria, è armonia, ordine, equilibrio... A volte, però, accade che al termine della preghiera siamo angosciati, oppressi, confusi come quando abbiamo iniziato. Dato che Dio è contrario al disordine e al “caos”, significa che abbiamo pregato male o, sarebbe meglio dire che non abbiamo pregato per niente. Dio non ha agito, e noi non abbiamo percepito la forza della sua parola costruttiva e liberante.
Quando capiamo che il nostro cuore si è inaridito, dobbiamo modificare subito il modo di pregare, cercando di lasciarci coinvolgere dalla parola di Dio per percepire il suo respiro.
A volte, le sue parole sono nascoste e silenziose, ma il nostro cuore e il nostro spirito se sono attenti le percepiscono. Esse ci portano vicinissimi all’atto creativo di Dio, ci riscaldano il cuore e donano pace e serenità, alle quali attingere nei momenti di prova, per non sentirci soli e abbandonati.
INFORMAZIONE
Se non leggi bene la Parola di controllo puoi cambiarla cliccando su Invia , si cambierà ogni volta che cliccherai a vuoto.

Nessun commento


Responsabile don Fabrizio Maniezzo

Responsabile don Fabrizio Maniezzo
Responsabile don Fabrizio Maniezzo
Responsabile don Fabrizio Maniezzo
App
Responsabile don Fabrizio Maniezzo
Rapid Privacy Policy
Torna ai contenuti