Albert Einstein - Incontrare Dio

I Cercatori di Dio
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

I Cercatori di Dio
Lettura Cristiana
Informazioni
I Cercatori di Dio

I Cercatori di Dio


Lettura Cristiana
Traduzione - Traslation - Tradução
Traduzione - Traslation - Tradução - Traduction
Title
Vai ai contenuti
Menù
Blog
Come funziona
Informazioni
Registrazione
Informazioni
Lettura Cristiana
Lettura Cristiana
Informazioni
Menù
Registrazione

App
Menù
Lettura Cristiana
Informazioni
Registrazione

Importa
Down

Albert Einstein ha detto che...

1879-1955 fisico tedesco, premio Nobel.
Ha detto: «Gli uomini sarebbero da compiangere se dovessero essere frenati dal timore di un castigo o dalla speranza di una ricompensa dopo la morte. Si capisce quindi perché la Chiesa abbia combattuto la scienza e perseguitato i suoi adepti.» (Come io vedo il mondo. La teoria della relatività, trad. it., Newton Compton, Roma 2016, p. 27).
Risposta: Là dove Einstein parla della Chiesa si tocca il massimo del pregiudizio anti-cattolico, e più generalmente anti-religioso. A quanto sembra, all’ebreo Einstein non gli passò per la mente che, se in un certo periodo del secolo XX fosse stato al potere in Germania qualcuno «… frenato dal timore di un castigo o dalla speranza di una ricompensa dopo la morte», senza dubbio sarebbe stata risparmiata la vita a moltissimi suoi correligionari.
È insomma sbagliato, pensare che chi è ritenuto, giustamente, un’autorità in un preciso campo della scienza, debba essere ritenuto tale anche in tutto lo scibile umano, e, perché no, anche in morale e in religione. L’autore delle due teorie della relatività è stato, e rimane, un grande scienziato, ma per il resto è bene “metterlo da parte”. (Giulio Dante Guerra)
INFORMAZIONE
Se non leggi bene la Parola di controllo puoi cambiarla cliccando su Invia , si cambierà ogni volta che cliccherai a vuoto.

Nessun commento


Responsabile don Fabrizio Maniezzo

Responsabile don Fabrizio Maniezzo
Responsabile don Fabrizio Maniezzo
Responsabile don Fabrizio Maniezzo
App
Responsabile don Fabrizio Maniezzo
Rapid Privacy Policy
Torna ai contenuti